Utilizzando questo sito accetti implicitamente l'uso dei cookies.
Clicca qui per maggiori informazioni.
chiudi
LILT
LILT compie 95 anni


scegli la dimensione del carattere - A | A | A | A

Valid XHTML 1.0 StrictCSS Valido!

le guide di LILT
Home  -  Le guide LILT    -    
stampa questo ducumento  invia a un amico  condividi con facebook 

Dai, spegnila

31 maggio - Giornata Mondiale Senza Tabacco

la copertina della pubblicazione

La dipendenza dal fumo è causa certa di circa 30 malattie tra cui le broncopneumatopie croniche, varie patologie polmonari croniche, diverse forme tumorali, cardiopatie e vasculopatie. Per questo il fumo è una delle problematiche più importanti della sanità nel nostro Paese e nel mondo. Ma nonostante oggi tutti sappiano quanto sia pericolosa, rinunciare alla sigaretta, per chi fuma, è difficile. ”Penso che la sigaretta abbia un gusto più intenso quando è l’ultima. L’ultima acquista il suo sapore dal sentimento della vittoria su se stesso e la speranza di un prossimo futuro di forza e di salute…Così scriveva Italo Svevo ne “La coscienza di Zeno” (1923).

L’anno prima, nel 1922, a Bologna un comitato di medici, chirurghi e scienziati dava vita alla Federazione Italiana per la Lotta contro il Cancro, organismo embrionale della LILT.

Oggi infatti la LILT celebra i suoi 90 anni di attività svolta soprattutto a favore della Prevenzione, impegnandosi a diffondere la cultura della prevenzione come metodo di vita, sostenendo sani e corretti stili di vita. Da quel lontano 1922 la LILT è stata e tuttora è tra i protagonisti per “risolvere” un difficile e complesso compito: fare spegnere la sigaretta a milioni di italiani.

Il primo servizio istituzionale per la lotta al tabagismo è stato realizzato nel 1986 dalla LILT in collaborazione con il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità. Basato principalmente sull’approccio cognitivo, il programma è stato periodicamente sottoposto a verifiche e aggiornamenti, fino ad assumere la versione attuale di “Gruppi per la Disassuefazione dal Fumo”.
Dal 1986 ad oggi sono stati promossi oltre 5 mila GDF e sono stati direttamente ed indirettamente coinvolti più di 62 mila italiani. Moltissime le testimonianze e i racconti degli ex fumatori, come:“…Ieri per la prima volta dopo tanti anni sono andata a fare un’escursione in montagna ed ho passato una giornata bellissima, arrampicandomi e chiacchierando. Quando fumavo una giornata simile sarebbe stata impensabile... Rinunciare alla vita per la sigaretta, ma si può essere più insensati di così?”

Ecco il perché di questo opuscolo: vorremmo che possa essere un valido aiuto per i fumatori. Perché non è mai troppo tardi per proteggere la salute propria e di chi ci sta intorno.
La LILT è pronta a fornire corrette informazioni, utili consigli e ad accogliere le richieste di aiuto di coloro che desiderano dire “basta” con la sigaretta. Per questo le 106 Sezioni Provinciali, i 395 Ambulatori, i nostri medici e volontari sono pronti a sostenervi per combattere la dipendenza dal fumo.
Inoltre la linea verde SOS LILT 800-998877 mette a disposizione un’equipe specialistica, composta da medici e psicologi per indirizzare ai Gruppo per la Disassuefazione dal Fumo e indicare i Centri specializzati più vicini.


Aprile 2017
D L M M G V S
            01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30