Utilizzando questo sito accetti implicitamente l'uso dei cookies.
Clicca qui per maggiori informazioni.
chiudi
LILT
Dona il tuo 5x1000


scegli la dimensione del carattere - A | A | A | A

Valid XHTML 1.0 StrictCSS Valido!

sezione s.o.s. lilt
Home  -  SOS LILT  
stampa questo ducumento  invia a un amico  condividi con facebook 

Servizio legale S.O.S. LILT

Il servizio legale S.O.S. LILT 800 998877 per malati oncologici

Il malato di cancro, in aggiunta al trattamento terapeutico, ha particolari esigenze di tipo giuridico ed economico ed è pertanto necessario che l’ordinamento preveda tutele e provvidenze che gli consentano, nonostante la malattia e le terapie, di continuare a vivere dignitosamente. Inoltre, affinché non accada che i provvedimenti di tutela previsti dalle norme non vengano adeguatamente utilizzati, è necessario che siano innanzitutto i malati a conoscere quali sono i diritti che lo Stato riconosce e garantisce loro, sia come particolare categoria di malati, sia come persone riconosciute invalide.
La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori ha proprio come obiettivo primario migliorare la qualità di vita del malato oncologico, fornendo risposte concrete ai suoi bisogni, per consentirgli di vivere con dignità, alleviato nelle sofferenze e accudito nelle necessità.
La Linea Verde SOS LILT offre un servizio sul territorio nazionale di consulenza telefonica gratuita che risponde, tra l’altro, alle sempre più numerose richieste di informazioni riguardo ai diritti del malato oncologico:

  • conoscenza della procedura burocratica per il riconoscimento dello stato di handicap
  • permessi retribuiti per i lavoratori malati oncologici con riconoscimento di invalidità
  • possibilità per il malato oncologico di trasformare il suo rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale
  • delucidazioni sulle assenze per malattia relative a patologie gravi che richiedono terapie salvavita.

Queste informazioni assumono un rilievo particolare nel caso di pazienti affetti da patologie oncologiche, con difficoltà temporanee o permanenti, permettendo loro un effettivo reinserimento nel contesto socio-lavorativo, in relazione alle proprie condizioni di salute ed evitando così di essere collocati in una posizione “passiva” e di mero assistenzialismo.
Le patologie oncologiche, infatti, sia nella fase di acuzie che nelle successive fasi di riabilitazione e trattamenti terapeutici a lungo termine, incidono sulla vita affettiva e socio-relazionale dei pazienti e rendono spesso difficile la normale ripresa anche dell’attività lavorativa.
In questo campo risulta utile, dunque, l’apporto degli operatori di SOS LILT. I pazienti e i loro familiari, che contattano il servizio, vengono informati sulle possibilità e sulle facilitazioni che le normative concedono loro e viene chiarito l’iter burocratico per l’ottenimento di eventuali certificazioni o attestazioni necessarie per usufruire dei benefici di legge. Significativo risulta l’incremento delle informazioni legali richieste alla linea verde che dal 2% del 2007 è passato al 17% del 2011/2012.
L’età media del cittadino che si rivolge al servizio SOS LILT riguardo ai diritti del malato oncologico è di 45 anni. Per quanto riguarda la “distribuzione geografica” si registra un incremento delle telefonate provenienti dal Nord 42%, Centro 29% e Sud 29%.
Sono maggiormente le donne 66% rispetto agli uomini 34% che contattano il servizio SOS LILT.
A chiedere informazioni sono i lavoratori dipendenti 54%, gli invalidi 26%, le casalinghe 6%. Hanno un titolo di studio medio-alto: medie superiori 64%, laurea 21%, medie inferiori 12%.

Dati relativi alle telefonate pervenute a SOS LILT 800 998877 nel periodo 2011/2012.


Per quanto riguarda l’ambito delle richieste pervenute, se ne riporta una sintesi.
La maggior parte degli utenti che contatta la Linea Verde ha da poco scoperto di avere una patologia oncologica in corso e ha perciò bisogno di un primo ragguaglio su come procedere per ottenere i benefici economico-assistenziali utili ad affrontare in maniera più serena il percorso della malattia.
Sempre nell’ambito della tutela assistenziale, spesso le persone si vedono riconosciuta dalla Commissione Medica una percentuale d’invalidità civile inferiore alle loro aspettative/esigenze e non sanno come comportarsi, oppure vogliono capire come mai non sia stato loro riconosciuto il diritto all’indennità di accompagnamento.
Succede a volte che chi si sottopone a visita medico-legale abbia, successivamente, bisogno di un sostegno per lo stress psicologico che ha subito e contatti quindi la Linea Verde per manifestare il disagio che ha provato in sede di visita, lamentando il fatto di essersi sentito trattato con poca sensibilità e delicatezza da parte dei medici della Commissione.
Numerose, altresì, sono le richieste riguardanti l’ambito lavorativo.
In primis, come ottenere il riconoscimento dello stato di handicap in situazione di gravità, che consente di accedere ai permessi retribuiti.
Inoltre è stata registrata una certa percentuale di lavoratori che si sente vittima di mobbing da parte del datore di lavoro e/o dei colleghi nel momento in cui rientra sul posto di lavoro.
Infatti i lavoratori malati oncologici spesso necessitano di un aiuto nell’interpretazione di alcune norme di miglior favore contenute nei propri CCNL, o di chiarimenti riguardo ai giorni di comporto e di come fare per evitare di utilizzare i giorni di malattia, permessi e ferie, soprattutto dopo un periodo di assenza in cui hanno dovuto affrontare un intervento chirurgico che ne ha poi indebolito la fisicità.
Alcune domande, infine, riguardano l’aspetto più strettamente pragmatico della malattia.
Anche sapere come ottenere il contrassegno per la sosta e la libera circolazione per la propria autovettura o l’esenzione dal ticket sanitario, o informarsi sui rimborsi economici per le spese di trasporto dal proprio domicilio alle terapie, può essere di fondamentale importanza per chi deve percorrere la strada che la malattia gli ha imposto.


Maggio 2017
D L M M G V S
  01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31